Doodle Scuola

Cari genitori

Cari genitori,

venerdì 28 agosto gli ultimi Centri Estivi hanno chiuso i battenti e già lunedì 31 agosto nidi e scuole dell’infanzia hanno riaperto le loro porte per accogliere educatrici ed insegnanti impegnate nella definizione degli ultimi dettagli per l’avvio del nuovo anno scolastico. Fino al 4 settembre sono in programma, con calendari differenziati per ciascun servizio, gli incontri con i genitori dei “vecchi” bambini e bambine e, in momenti diversi, quelli con i piccoli che entreranno per la prima volta al nido o alla scuola dell’infanzia.

Sono anche in calendario, questa volta per i “grandoni”, piccoli momenti di incontro per suggellare il passaggio alla scuola primaria, portandosi nel cuore il ricordo di amici e insegnanti con cui si è condiviso un importante percorso di vita.

La sfida che ci aspetta è davvero complessa, ma al contempo ricca di significati: quando i servizi per l’infanzia e le scuole ripartono un Paese riparte. E’ attraverso la cura e l’attenzione nei confronti dei bisogni educativi, formativi e di socialità dei nostri piccoli e dei nostri giovani che si dimostra di saper guardare al futuro con fiducia.

Mai come ora è il momento di rinsaldare l’“alleanza educativa” tra scuola e famiglie, nella reciproca consapevolezza che solo l’assunzione di responsabilità condivise ci può aiutare a superare una crisi epocale, che porterà con sé trasformazioni profonde di cui dobbiamo saper cogliere anche le opportunità.

Sicuramente aumentano – come è giusto che sia – le responsabilità dei servizi in termini di vigilanza per la tutela della salute di tutti. E’ necessario però che, contestualmente, aumenti anche il senso di responsabilità delle famiglie nella vigilanza sullo stato di salute dei propri figli e di collaborazione, nella malaugurata ipotesi in cui vi siano sintomatologie sospette.

Siamo tutti consapevoli che nei servizi che accolgono i bambini da 0 a 6 anni non può essere praticato il distanziamento fisico, non sono previste le mascherine e non potrà mai essere garantito il “rischio zero”, così come non è  stato per tutte le forme di influenza o malattia contagiosa che hanno preceduto questa pandemia; che anzi nidi e scuole dell’infanzia sono sempre stati “luoghi eletti” per rinforzare il sistema immunitario dei bambini e delle bambine. Questa consapevolezza deve indurci alla massima attenzione, ma nel contempo deve essere vissuta con serenità, senza farci dimenticare i bisogni dei nostri piccoli e la vocazione educativa dei nostri servizi. Le “bolle” separate, in cui saranno organizzati i servizi, hanno lo scopo di ridurre le possibilità di contagio ed eventualmente di tracciarne il percorso: devono però anche ricordarci che lo stare separati è necessario proprio perché vogliamo tornare ad abbracciarci e a stare insieme quanto prima.

Ringrazio anticipatamente le educatrici, gli insegnanti, i coordinatori dei servizi, il personale ausiliario e tutti gli operatori che tra pochi giorni, con il loro lavoro, ci faranno percepire un primo, seppur prudente, ritorno alla normalità. Sono certa che sapranno accudire ed accompagnare i vostri bambini e le vostre bambine, sapranno sviluppare approcci educativi nuovi e adeguati alle circostanze, sapranno incuriosirli ed accompagnarli con fiducia alla scoperta del mondo.

Ringrazio anche tutte le famiglie che ci hanno dato fiducia nel periodo estivo. Tanti sono stati gli iscritti ai Centri Estivi e molto positivo è stato il riscontro espresso direttamente, tramite gli educatori e gli insegnanti o con mail indirizzate al settore. L’attenzione e la serietà con cui avete gestito il primo ritorno alla socialità, sono certa, caratterizzerà anche l’anno scolastico.

Per chi non avesse già provveduto, in occasione della conferma dell’iscrizione (mi riferisco in questo caso alla mail inviata ai soli genitori della scuola dell’infanzia), è necessario che provveda alla sottoscrizione, in forma telematica, del Patto di corresponsabilità scuola-famiglia, visionabile fra gli allegati riportati nella sezione Modulistica, in cui trovate tutte le informazioni inerenti l'avvio dell'anno scolastico. Riceverete una mail con le istruzioni per dichiarare la presa visione e l’impegno a rispettare i contenuti del Patto stesso.

Nell’augurare a tutti noi un buon nuovo ed importantissimo anno scolastico, vi saluto cordialmente

 

Anna Maria Finazzi
Responsabile Settore Servizi per l'infanzia